You are here: Home Miniature Wargames Resoconti Partite

La Piccola Armata

Resoconti Partite

Battaglia di Corinth

Questa partita è stata giocata con due squadre di giocatori. In ogni squadra un giocatore era il "comandante in capo" e gestiva l'esercito nel suo insieme, gli altri comandavano invece le brigate sul campo.

NOTA: due basette di fanteria rappresentano un reggimento (le brigate sono da 4-6 reggimenti).

Situazione
Ottobre 1862, teatro bellico occidentale, Mississippi/Tennessee/Kentucky. Dopo una prodigiosa serie di sconfitte, i confederati riprendono l'iniziativa per cercare di recuperare il Tennessee. La manovra principale è il raid del generale Bragg nelle retrovie unioniste, in Kentucky, al fine di tagliare la vitale linea ferroviaria di Louisville. Nel frattempo il contingente del generale Price, rinforzato con gli uomini del generale Van Dorn, deve attaccare il medio Tennessee dallo stato del Mississippi al fine di dividere i due eserciti unionisti (al comando di Grant e Buell). I sudisti decidono di attaccare come prima tappa Corinth, cittadina sede di un importante nodo ferroviario.

 Scenario 14 Corinth MS MAPPA

Condizioni di vittoria
I confederati devono conquistare la cittadina di Corinth, almeno parzialmente. Gli unionisti devono impedirlo.

 

I PARTITA

Data: 29 dicembre 2017
Turni giocati: 14
Ore di gioco: 7
Sessioni di gioco: 1 (pomeriggio e sera)
Giocatori: 7

Andamento della partita
L'attacco confederato si è sviluppato sui tre rilievi principali, sull'asse stradale, sull'asse della ferrovia e all'estremo sud.
Sulle colline i nordisti hanno tenuto.
Sull'asse stradale gli attaccanti si sono fatti avanti, travolgendo la cavalleria nemica e sono arrivati fino ai margini della città, senza tuttavia riuscire ad entrarvi.
Sull'asse ferroviario una brigata sudista è arrivata fino al ponte, ma l'artiglieria le ha impedito il passo, mandandola in rotta.
All'estremo sud gli attaccanti hanno avuto la strada più libera; arrivati al ruscello hanno faticosamente oltrepassato i nemici che li ostacolavano e sono finalmente penetrati nella parte meridionale della città.

Perdite
Unionisti: 1 brigata di cavalleria da 3, 1 brigata da 7, unità varie.
Confederati: 1 brigata di cavalleria da 2, 1 brigata da 7, 1 brigata da 4, unità varie.

P1010877B

P1010881

P1010883b

P1010885b

P1010887b

P1010888b

P1010889b

Leggi tutto...
 

Battaglia di Stones River

Data: 27 dicembre 2015
Turni giocati: 15
Ore di gioco: 5
Sessioni di gioco: 1 (pomeriggio e sera)
Giocatori: 8

Questa partita è stata giocata con due squadre di giocatori composte da 4 elementi ciascuna. In ogni squadra un giocatore era il "comandante in capo" e gestiva l'esercito nel suo insieme, gli altri tre comandavano invece le brigate sul campo.

NOTA: due basette di fanteria rappresentano un reggimento (le brigate sono da 4 o 5 reggimenti).

Situazione
Inverno del 1862, teatro occidentale (tra il fiume Mississippi ed i monti Appalachi). Fallita l’invasione del Kentucky, culminata con la battaglia di Perryville, l’esercito sudista del generale Bragg si ritira nel Tennessee sud-orientale. Anche l’esercito unionista (Armata del Cumberland), ora comandato da Rosecrans, si sposta a sud e prende posizione presso Nashville. L’Unione prende l’iniziativa ed avanza verso sud-est con obiettivo Chattanooga. Sulla sua strada incontra i confederati, accampati presso Murfreesboro. I due eserciti si scontrano poco a nord della cittadina, in un terreno eminentemente boschivo, tagliato da una ferrovia ed un piccolo corso d’acqua, affluente del fiume Cumberland: lo Stones River.

Condizioni di vittoria
Per vincere un esercito deve conquistare due dei tre obiettivi dello scenario. Gli obiettivi sono le due colline ed il campo centrale (denominati x, y, z).

P1090375rit
Situazione finale.
I confederati occupano la collina "Y", hanno tentato la conquista di quella "X" per tutta la partita e contendono agli avversari il controllo del campo "Z".
Gli unionisti hanno subito la perdita di tre cannoni sulla collina "X", non sufficientemente supportati (riuscendo comunque a tenere l'obiettivo), hanno poi perso 3 reggimenti nel prato (in basso), mentre nel settore del campo "Z" hanno difeso e contrattaccato con zelo.
Tecnicamente un pareggio, nonostante le forti perdite unioniste.

P1090360
Avanzata unionista verso la collina "X".
La cavalleria ha incontrato un terreno paludoso che ne rallenterà significativamente l'efficacia (nota: alcuni elementi di terreno sono stati posizionati "a sorpresa").

P1090361
Avanzata verso il campo "Z".
La cavalleria sudista riuscirà efficacemente a rallentare l'avanzata del nemico, fino all'arrivo della sua fanteria.

P1090362
Scontro sulla collina "X".
La determinata fanteria sudista sta per attaccare e ed eliminare le tre batterie nordiste!

P1090363
Avanzata confederata verso il campo "Z".
La lentissima avanzata sudista attraverso i boschi del Tennessee non impedirà a questi coraggiosi soldati di arrivare a contestare il possesso del campo agli unionisti.

P1090372
Il campo "Z".
Momenti conclusivi degli scontri presso il campo, gli unionisti tentano un movimento sul fianco destro, che si rivela inefficace perchè troppo tardivo...

Leggi tutto...
 

LA SALLE 28mm FranciavsInghilterra

01-P1030268
05-P1030292
02-P103026903-P1030270

Leggi tutto...
 

Arnhem (gennaio/febbraio 2009)

Data: gennaio/febbraio 2009
Turni giocati: 23
Ore di gioco: 10
Sessioni di gioco (serate): 4
Giocatori: 2

Note.
Le unità sono imbasettate per battaglione.
La cittadina di Wolfheze non è rappresentata sul terreno di gioco,
ma corrisponde al punto dove è situata la fontanella (sotto la "landing zone S").

SETUP
17 settembre 1944, ore 15:00
P1050132adobecopia
La 1ª Divisione Aviotrasportata britannica arriva nei pressi di Arnhem, forte di due brigate e molte unità di supporto.
Ad attenderli pochi increduli tedeschi.
Il battaglione riserva/addestramento SS n° 16, comandato dal capitano Sepp Krafft, di stanza nei pressi di Wolfheze.
Ed il terzo battaglione di polizia olandese SS "Northwest", comandato dal capitano Paul Anton Helle,
situato ad Amersfoorth (a nord ovest di Arnhem), una unità di sicurezza locale completamente priva di esperienza
di combattimento.


Turno 03
17 settembre 1944, ore 18:00
P1050134adobecopia
Mentre la Brigata Airlanding si occupa di mettere in sicurezza l'area circostante le zone di atterraggio (S, X, Z),
ossia dare la caccia ad Helle, i paracadutisti si precipitano verso Arnhem, nella speranza di prendere il ponte in serata.
Purtroppo per loro sono già arrivati i primi rinforzi tedeschi (tutti provenienti dalla 9a SS):
genieri, artiglieri utilizzati come fanteria, equipaggi appiedati degli stug e dei panzer.
Tutti queste micro unità (nel gioco raggruppate sotto i genieri di Moeller e gli equipaggi di stug di Von Allwoerden)
sono coordinate dal brillante tenete colonnello Ludwig Spindler, comandante del reggimento d'artiglieria della Hohenstaufen.


Turno 06/07
18 settembre 1944, ore 07:00-08:00
P1050141adobecopia

P1050142adobecopia
Ad Arnhem le cose per gli inglesi si complicano.
I tedeschi hanno ricevuto come rinforzo una terza unità, il battaglione addestramento panzer-grenadier,
comandato da un veterano, il capitano Hans Peter Knaust.
(Nelle foto il battaglione di Moeller non si vede, ma è di presidio al ponte di Arnhem).
Da ovest (a sinistra sulla mappa) arriva il numeroso Kampgruppe comandato dal Generale Hans von Tettau.
Il suo compito è contrattaccare la brigata airlanding e cercare di occupare le zone di atterraggio.
Si tratta però di un'accozzaglia di truppe raccolte un po' ovunque. I soldati migliori sono quelli
della "scuola sottoufficiali SS Arnhem" (nel gioco raggruppati sotto Eberwein e Schultz)
comandati dall'esperto colonnello Hans Michael Lippert. Ma troviamo anche: un battaglione di addestramento
della Divisione Hermann Goering (Wossowsky), elementi del reggimento di sicurezza n° 26 (sicherungs),
personale navale di terra della manutenzione (schiffsturm), personale di terra dell'aviazione (fliegerhorst),
soldati del reggimento artiglieria 184 utilizzati come fanteria.


Turno 15
18 settembre 1944, ore 16:00
P1050145adobecopia
Per tutta la mattina e parte del pomeriggio del 18 settembre si combatte per il possesso delle zone di atterraggio ad ovest
e per la città di Arnhem ad est.
Verso le 15:00 la situazione volge a favore degli inglesi: gli uomini della brigata airlanding riescono a scacciare
le unità di von Tettau dalle zone di atterraggio (appena in tempo per l'arrivo della nuova bigata paracadutisti) e,
soprattutto, i paracadutisti, sbaragliata la resistenza del kampfgruppe Moeller, entrano nel settore del ponte di Arnhem!
Nel frattempo atterra anche la terza brigata della divisione (4a Brigata Paracadutisti) che si dirige immediatamente
in supporto delle altre due.
I tedeschi della zona ovest si asserragliano in Oosterbeek in attesa di rinforzi,
quelli dell'est si raggruppano a nord di Arnhem per cercare di pianificare un contrattacco.


Turno 19
19 settembre 1944, ore 06:00
P1050145adobecopia
La situazione tedesca peggiora di ora in ora.
Le truppe di von Tettau sono accerchiate in Oosterbeek.
Le unità facenti capo alla 9a Divisione SS (rinominate Kampgruppe Harzer), dopo aver ricevuto alcuni rinforzi
(principalmente il kampgruppe Bruhns, costituito da fanteria della Wehrmacht) si preparano ad un ultimo disperato attacco
e cominciano a muovere verso sud...


Turno 23
19 settembre 1944, ore 10:00
P1050245adobecopia
Tutto è perduto per i difensori.
Von Tettau è stato praticamente annientato.
L'attacco da nord su Arnhem, rinvigorito dall'arrivo di un battaglione antiaereo (appartente alla brigata flak Swoboda),
si ferma però quasi subito a causa del cedimento dell'unità più ad ovest del gruppo Harzer: il kampfgruppe Kafft
viene spazzato via da due battaglioni inglesi che ora minacciano il fianco di tutta la formazione (ed in prima battutta l'unità StuG).

 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »
Pagina 1 di 3